.. ..
Logo Azienda elettrica
.. .. ..
slideimg0 slideimg1 slideimg2 slideimg3 slideimg4 slideimg5 slideimg6 slideimg7 slideimg8 slideimg9 slideimg10 slideimg11 slideimg12
Ci prendiamo cura
    della vostra energia

Attualità

Borsa Elettrica - Termoelettrico spinge i prezzi verso quota 60 €/MWh
..
..
..

Pubblicata

Martedì 30 Settembre 2014

Il prezzo unico nazionale di acquisto sulla Borsa elettrica la scorsa settimana si è fermato a un soffio dai 60 €/MWh (59,95 €, +4,6%) segnando un nuovo massimo da gennaio. A trainarlo sono i prezzi di vendita nelle zone settentrionali dove l'effetto combinato di maggiori vendite da impianti a gas e aumento dei prezzi del metano hanno fatto scambiare il MWh a quasi 62 €.

A livello nazionale il PUN è aumentato soprattutto nelle ore di picco (+10,7% a 67,34 €) e in misura minore in quelle fuori picco (+0,9% a 55,85 €).

 

Analizzando i prezzi di vendita zonali si vede che l'incremento del PUN è dovuto esclusivamente alle zone Nord e Centro Nord (rispettivamente +12,3% a 61,85 € e +14,1% a 61,72 €) mentre le altre zone del Continente e la Sardegna risultano unite in un'unica zona con prezzo sensibilmente più basso (48,02 €) e in forte calo (-9,9% al Sud, -11% al centro Sud e -19,7% in Sardegna).

 

Nella zona Nord l'aumento dei prezzi si è accompagnato a un balzo delle vendite da impianti termoelettrici, in particolare a gas (+20,7% a 5,21 GWh medi orari, -8,1% a 3,49 GWh medi l'idroelettrico), combustibile che in agosto e ancor più in settembre ha registrato un forte incremento delle quotazioni.

 

L'aumento al Nord non sembra tuttavia imputabile solo ai maggiori costi del combustibile tenuto conto che l'incremento nelle ore di picco (+18,5% a 71,02 €) è sensibilmente maggiore di quello registrato in quelle fuori picco (+8,3% a 56,75 €), questi ultimi di solito specchio grosso modo fedele delle oscillazioni dei costi variabili.

 

I prezzi di vendita hanno invece registrato una dinamica opposta nelle altre zone del Continente dove la flessione dei prezzi è stata intorno al 10% sia nelle ore di picco che in quelle fuori picco e le vendite da impianti termoelettrici hanno registrato un significativo calo a fronte di un recupero delle rinnovabili (in questo caso soprattutto l'eolico).

Discorso a sé come sempre per la Sicilia dove i prezzi di hanno ceduto un 3,5% attestandosi a 88,05 €.

 

L'aumento del PUN si è accompagnato a volumi scambiati in borsa quasi invariati (-0,2%). Rispetto alla corrispondete settimana del 2013 il PUN è diminuito del 7,9% a fronte di un lieve calo (-0,5%) dei volumi medi orari scambiati nel Sistema Italia.

 
..
..
..
.. .. .. ..
..
..
..
..