.. ..
Logo Azienda elettrica
.. .. ..
slideimg0 slideimg1 slideimg2 slideimg3 slideimg4 slideimg5 slideimg6 slideimg7 slideimg8 slideimg9 slideimg10 slideimg11 slideimg12
Ci prendiamo cura
    della vostra energia

Attualità

Borsa elettrica - PUN + 4,7%
..
..
..

Pubblicata

Giovedì 2 Ottobre 2014

Cresce del 4,7% a 65,07 €/MWh il prezzo unico di acquisto sulla borsa elettrica nella settimana n. 39 da lunedì 23 a domenica 29 settembre, nonostante una flessione del 3% dei volumi scambiati a 3,6 TWh. Il prezzo è aumentato sia nelle ore di picco (+4,6% a 67,97 €) sia in quelle fuori picco (+4,8% a 63,46 €).

L'aumento si è accompagnato a un maggior contributo degli impianti a gas (+10,6%) e delle altre fonti tradizionali (+14,2%) diverse dal carbone, che invece ha visto una contrazione delle vendite del 5,8% cui ha contribuito la fermata temporanea dal 25 settembre delle centrali Enel Torre Valdaliga Nord gruppo 4 (615 MW) e Sulcis gruppo 3 (182 MW). A pesare verosimilmente sui prezzi sono stati anche un calo di idroelettrico (-8%) e solare (-8,7%) e un vero tonfo dell'eolico (-51%).


Rispetto alla corrispondente settimana del 2012 il PUN cede il 14,8% a fronte di un -3,6% dei volumi scambiati sul sistema Italia. Il prezzo più elevato, 131,76 €, si è avuto ancora una volta durante una “rampa serale” (ore 20 di sabato 28) mentre il più basso, 45,63 €, alle 4 di giovedì 26.


A livello zonale, sul Continente i prezzi hanno oscillato tra i 59,32 € del Sud e i 64,91 del Nord, con gli incrementi maggiori al Sud (+12,9%) e Centro Sud (+12,5% a 61,83 €).


Ma il balzo più consistente, +21,9% a 66,88 €, si avuto in Sardegna, scrive il GME, “per una sensibile riduzione dell'offerta degli impianti a carbone”.


Cresce del 4,7% a 65,07 €/MWh il prezzo unico di acquisto sulla borsa elettrica nella settimana n. 39 da lunedì 23 a domenica 29 settembre, nonostante una flessione del 3% dei volumi scambiati a 3,6 TWh. Il prezzo è aumentato sia nelle ore di picco (+4,6% a 67,97 €) sia in quelle fuori picco (+4,8% a 63,46 €).



La Sicilia infine si conferma “maglia nera” con un prezzo di 84,27 € (+3,5%).


La riduzione dell'offerta da impianti a carbone a livello nazionale durerà per tutto ottobre, novembre e parte di dicembre. Il gruppo 3 del Sulcis infatti resterà fermo fino al 3 dicembre. Torre Valdaliga 4 rientrerà invece in servizio già il 4 ottobre ma nello stesso giorno entrerà in manutenzione il gruppo 3 sempre da 615 MW fino al 15 dicembre.

 
..
..
..
.. .. .. ..
..
..
..
..